Home Acciaierie d'Italia in AS La Fiom Cgil abbandona il tavolo. Nessun confronto senza i responsabili di area

La Fiom Cgil abbandona il tavolo. Nessun confronto senza i responsabili di area

by Fiom Taranto

Al termine dell’incontro del 13 marzo scorso tra la Direzione e le organizzazioni sindacali, che ha visto anche la presenza dei segretari generali, in cui si affrontava il tema dell’utilizzo della cassa integrazione e delle problematiche inerenti la Sicurezza e il Rilancio produttivo dello stabilimento, era stata definita una programmazione di incontri per discutere sull’utilizzo dell’ ammortizzatore sociale.

Nello specifico, in data odierna era previsto un incontro dell’area manutenzione centrale e Staff per discutere nel merito dei numeri dei lavoratori coinvolti sulla base delle criticità presenti all’interno dello stabilimento così come d’altronde è previsto dal decreto legge che riguarda i lavoratori addetti alle manutenzioni.

Tuttavia, abbiamo riscontrato la totale assenza dei responsabili dei reparti interessati. È evidente che in assenza del direttore di area e dei preposti dei reparti di manutenzione e di staff, gli unici che dovrebbero dare risposte alle tante emergenze presenti in fabbrica, abbiamo deciso di non partecipare ad un tavolo in cui avremmo dovuto discutere di numeri e non delle problematiche che da tempo denunciamo.

Inoltre, continuiamo a verificare una mancata programmazione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie necessarie a garantire la sicurezza, la tutela dell’ ambiente e il rilancio produttivo dello stabilimento di Taranto.

Per tali ragioni riteniamo indispensabile che durante le riunioni con le RSU sia garantita la presenza di tutti gli attori principali che determinano sia le attività lavorative che i numeri di Cigs.

Inoltre, abbiamo riscontrato una totale chiusura da parte dell’ HR che, a fronte delle richieste avanzate dalla Fiom Cgil, ha deciso di proseguire la riunione sindacale.

Riteniamo inammissibile questo atteggiamento indisponente da parte della Direzione Aziendale nei confronti delle rappresentanze dei lavoratori che da tempo denunciano uno stato di criticità degli impianti. Alla Fiom non servono confronti di facciata ma bensì tavoli di merito che affrontino tutte le problematiche presenti nel sito.

Taranto, 19 marzo 2024

Rsu Fiom Cgil

Questo sito fa uso di cookie per migliorare la tua esperienza. Se va bene clicca su Accetta. Accetto leggi di più!